Il Giardino Botanico

Il luogo dove amava passeggiare Charles Garnier

Il Giardino di Villa Garnier è stato creato dal genio dell'architetto Charles Garnier utilizzando i "terrazzamenti": si tratta di un sistema molto diffuso sulle colline di queste zone, i cui pendii scoscesi dovevano essere modificati in modo da avere uno spazio piano per le coltivazioni; le terrazze, scavate nella collina dove sorge la Villa, hanno permesso di ricavare una superficie di 6.000 mq. Di questi, sono visitabili ben 2.500 mq , liberamente percorribili per comode e profumate passeggiate. Il resto del giardino è occupato da piante di agrumi, una piccola serra ed un orto a disposizione delle suore.

Un insieme di piante mediterranee ed esotiche

Tra una varietà di piante mediterranee quali olivo, alloro, fico, tamericio, agrumi sono state inserite parecchie essenze esotiche tra cui la Dracena draco, il falso pepe, l’albero della canfora, la strelitzia gigante e 15 tipi diversi di palme tra cui la Phoenix dactylifera.

Nel giardino il visitatore rimarrà sorpreso nel trovare una colonna del Palazzo delle Tuileries di Parigi, probabilmente portato in dono dagli amici a Garnier, grande estimatore di questa costruzione.

All'interno del Giardino si trovano i due fabbricati che ospitano La Dépendance ed Il Villino.

Il Giardino